Pasta frolla vegana: ricetta senza uova e burro

La pasta frolla vegana è l’alternativa senza uova e burro della classica pasta frolla. Provate la ricetta perfetta e buona come l’originale!

In questi anni di blog abbiamo sperimentato ampiamente come fare, in modo perfetto, la pasta frolla per crostate…e non solo! Dopo aver amato la classica pasta frolla, la pasta frolla all’olio e la pasta frolla alle nocciole è arrivato il momento di aggiungere, alla categoria delle frolle, la pasta frolla vegana.

Un impasto fragrante, gustoso e leggero perché senza uova e burro! E’ perfetta per gli intolleranti che non possono mangiare l’impasto classico poiché prevede l’utilizzo del burro o per tutti coloro che hanno voglia di una crostata buona ma senza eccedere con i grassi.

La pasta frolla vegana diventerà il vostro cavallo di battaglia perché, una volta che l’avrete provata, non potrete più farne a meno. Con questo impasto potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia e sfornare: biscottini vegani, crostate vegane da farcire come preferite e dolci di ogni tipo!

Di questa ricetta vi piacerà persino il metodo di lavorazione: senza robot e senza planetaria. Vi basterà riunire gli ingredienti in una terrina e lavorarli velocemente con le mani (o una frusta a mano). Dopodiché vi basterà riporla in frigo per 1 ora di riposo e il gioco è fatto! La vostra pasta frolla per crostate vegana è pronta per assumere le sembianze di tutti i dolci che la vostra fantasia vi spingerà a creare. 🙂

Print Recipe
Pasta frolla vegana
La pasta frolla vegana è perfetta per realizzare biscotti e crostate senza uova e burro! E' fragrante e buona come il classico impasto.
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
cm
Ingredienti
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
cm
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una terrina capiente versate l'acqua, lo zucchero, l'olio e aggiungete la buccia di limone grattata. Mescolate il tutto con una frusta a mano per qualche secondo.
  2. Aggiungete la farina e il lievito setacciati e il sale. Amalgamate ai liquidi con una spatola (o un cucchiaio di legno) fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto.
  3. Versate l'impasto su una spianatoia e conferitegli una forma tonda. Avvolgete il panetto in un foglio di pellicola trasparente per alimenti e riponete in frigo a riposare per 1 ora.
  4. Una volto trascorso il tempo necessario, recuperate l'impasto e infarinate un piano di lavoro. Nel frattempo accendete il forno a 180° modalità statico (170° ventilato). Stendete l'impasto con un matterello in una sfoglia di circa 3 mm. Adagiate la base di frolla in uno stampo per crostate ed eliminate la pasta in eccesso.
  5. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la base della pasta frolla. Aggiungete la marmellata che preferite e livellate bene con un cucchiaio.
  6. Con la frolla restante formate le strisce per l'intreccio della crostata. Infornate in forno già caldo a 180° per circa 30/35 minuti. Quando sarà ben dorata, sfornate e lasciate raffreddare per 1 ora prima di tagliare e servire.
Condividi questa Ricetta
 

Come farcire la frolla vegana e come cuocerla?

Farcite la pasta frolla vegana con la marmellata che preferite oppure con crema alla nocciola spalmabile. In questo caso, vi basterà coprirla con un foglio di alluminio e lasciarla cuocere per 25 minuti. Dopo questo tempo, eliminate la carta stagnola e lasciatela cuocere per altri 10 minuti. Avrete così una crostata alla Nutella dal cuore morbido! 😉 Se invece volete preparare dei biscotti, conferite alla frolla la forma con gli stampini che preferite. Sistemate i biscotti ottenuti in una placca rivestita di carta forno e infornate a 180° già caldo per 20/25 minuti. Sfornate e decorate come preferite!

  • Potete preparare l’impasto un giorno prima e conservarlo in frigo, avvolto da un foglio di pellicola trasparente, fino al momento dell’utilizzo.
  • Si può congelare una volta preparata e conservarla in freezer fino a due mesi in un contenitore oppure in un foglio di pellicola per alimenti. Vi basterà lasciarla scongelare in frigo per 1 ora prima di utilizzarla.
  • Se volete preparare una crostata, oppure volete conservare gli avanzi, potete farla il giorno prima dell’occorrenza e conservatela sotto una campana di vetro per dolci. Resta soffice e fragrante fino a 5 giorni.

Per sorprendere i vostri ospiti provate a fare l’intreccio figo seguendo il mio tutorial che trovate in questo post -> Crostata alla marmellata classica con intreccio

Prova le mie ricette e taggami sul mio profilo Instagram aggiungendo il mio tag #incucinaconanna

Farai parte anche tu dell’album RicetteByYou su Facebook

Cerca il tuo click!

A presto,

Anna

Facebook Comments
More from anna on the clouds

Pasta e patate sabbiate

La pasta e patate sabbiate è un primo piatto sostanzioso e saporito...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.