Pizza chiena napoletana – ricetta del rustico di Pasqua

La pizza chiena napoletana è un rustico tipico della tradizione. Non può mancare sulle tavole durante il periodo di Pasqua!

La pizza chiena è un rustico tipico della tradizione napoletana che si prepara per la Pasqua e va gustato il Sabato, che precede la Domenica di Pasqua, oppure il Lunedì di pasquetta durante una gita fuori porta. Differisce dal casatiello napoletano poiché è composta da uno scrigno fragrante di pasta frolla salata e un ripieno di ricotta, uova, formaggi e salumi. C’è chi la prepara con un esterno di pasta di pane ma io la preferisco di gran lunga con la pasta frolla salata perché sono una fan accanita dei rustici. 🙂

La pizza chiena va preparata con anticipo perché più riposa e più il gusto diventa saporito. Io, infatti, preferisco mangiarla dopo almeno un paio di giorni e vi assicuro che è la fine del mondo! Non vi preoccupate per la conservazione a lungo termine, nonostante ci siano le uova. Può essere conservata fino a 5 giorni poiché la lunga cottura permette di uccidere i batteri delle uova e preservarne la freschezza e il sapore. Ricordo che, da piccola, casa di nonna era un pellegrinaggio di cugini e parenti. Tutti volevano assaggiare la sua pizza chiena e io, da brava alunna, ho appreso tutte le sue tecniche e insegnamenti. Non smetterò mai di ringraziarla abbastanza… 🙂

Print Recipe
Pizza chiena napoletana
La pizza chiena di Pasqua è un rustico tipico della tradizione napoletana. Con base di pasta frolla salata e un ripieno di ricotta, formaggi e salumi!
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la frolla salata
Per il ripieno
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 55 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Per la frolla salata
Per il ripieno
Istruzioni
Per la pasta frolla salata
  1. Per prima cosa prepariamo la pasta frolla: riponete la farina e il burro tagliato a pezzetti nel boccale del robot da cucina. Azionate il robot e frullate fino ad ottenere un composto sabbioso. Se non avete il robot: riponete la farina su una spianatoia e formate un buco al centro dove aggiungerete il burro tagliato a tocchetti.
  2. Nel boccale del robot aggiungete l'uovo e il sale. Azionate nuovamente fino a quando non otterrete un composto omogeneo. Se necessario aggiungete un cucchiaio di acqua per amalgamare. Se non avete il robot: aggiungete l'uovo e il sale al resto degli ingredienti e amalgamate il tutto con le mani fino ad ottenere un panetto omogeneo.
  3. Una volta ottenuto un composto lavorate per qualche secondo su un piano di lavoro fino a formare una palla omogenea, come per la classica frolla. Avvolgete in un foglio di pellicola trasparente per alimenti e riponete in frigo a riposare per 1 ora.
Per il ripieno
  1. In una terrina aggiungete la ricotta, un pizzico di sale e pepe. Lavorate con un cucchiaio di legno (o una spatola) fino ad ottenere una crema liscia.
  2. Aggiungete le uova e amalgamate alla ricotta.
  3. Aggiungete il salame e il formaggio precedentemente tagliato a tocchetti. Amalgamate alla ricotta. Assaggiate e regolate di sale se necessario.
  4. Trascorso il tempo di riposo, recuperate la pasta frolla dal frigo, dividete il panetto in due e stendete una metà con un matterello in una sfoglia abbastanza sottile. Imburrate il fondo e i bordi di uno stampo di 22 cm e adagiate la frolla. Eliminate la pasta frolla in eccesso dai bordi e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.
  5. Versate il ripieno sulla base fino a riempire i bordi.
  6. Stendete l'altra metà di frolla e adagiate sul ripieno. Sigillate bene i bordi dei due strati di frolla facendo una leggera pressione e portando verso l'interno l'eccesso di pasta frolla. Formerete una sorta di cordoncino tipico delle crostate salate.
  7. Preriscaldate il forno a 180°, modalità statico (160° per il ventilato). Bucherellate la superficie della frolla con i rebbi di una forchetta. Spennellate la superficie con un po' di burro fuso e intiepidito.
  8. Infornate in forno caldo a 180° per 55 minuti (45 per il ventilato - controllare con la prova dello stecchino) Fate la prova dello stecchino che dovrà risultare asciutto. Se necessario proseguite la cottura di altri 5 minuti.
  9. Sfornate, lasciate raffreddare due ore prima di toglierla dallo stampo. Tagliate e servite.
Condividi questa Ricetta
  • La piazza chiena va conservata a temperatura ambiente sotto una campana di vetro per dolci oppure in frigo chiusa in un contenitore ermetico.
  • Si conserva fino a 5 giorni.
  • Può essere gustata sia fredda che appena riscaldata al microonde per ammorbidire il ripieno.

Prova le mie ricette e taggami su Instagram aggiungendo il tag #incucinaconanna

Farai parte anche tu dell’album RicetteByYou su Facebook.

Cerca il tuo click!

A presto,

Anna

Facebook Comments
More from anna on the clouds

Porridge d’avena e cioccolato: ricetta light

Il porridge d’avena e cioccolato è la colazione inglese per eccellenza. Ricco...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.