Peperoni al gratin (gratinati in padella)

I peperoni al gratin sono un contorno estivo molto saporito e profumato. Si realizzano in soli venti minuti con peperoni, olive, basilico e pan grattato! E’ una ricetta napoletana molto diffusa e apprezzata da tutti. Provateli e non potrete più farne a meno!

ricetta napoletana peperoni al gratin, peperoni gratinati in padella

I peperoni al gratin (o peperoni gratinati in padella) sono una deliziosa pietanza che unisce il gusto irresistibile dei peperoni con la croccantezza del pan grattato gratinato. Questa prelibatezza culinaria è amata da molti per la sua semplicità di preparazione e per il sapore esplosivo che regala al palato.

Per realizzare questa ricetta napoletana, si inizia tagliando i peperoni a metà, eliminando semi e filamenti interni. Successivamente, i peperoni vengono tagliati a listarelle e cotti fino in padella assieme all’olio extravergine d’oliva e uno spicchio di aglio.

Quando saranno ben croccanti, si aggiunge la panatura preparata con pangrattato, pecorino romano e basilico. Il tutto è poi coronato da una manciata di olive nere, che regalano quel tocco in più irresistibile!

Questo piatto versatile si presta a molteplici varianti, permettendo a chef e cuochi casalinghi di sbizzarrirsi con ingredienti e condimenti diversi. Si possono aggiungere pomodori secchi, capperi o le erbe aromatiche che preferite per arricchire ulteriormente il sapore. Inoltre, i peperoni al gratin si prestano a essere un’ottima opzione vegetariana, in quanto non richiedono l’aggiunta di carne per risultare gustosi e sostanziosi.

Facili da preparare, salutari e adattabili ai gusti di ognuno, i peperoni al gratin (o peperoni gratinati in padella) meritano di trovare un posto speciale sulle tavole di tutti gli amanti della buona cucina. Deliziatevi con questo piatto prelibato e lasciatevi conquistare dalla sua bontà straordinaria!

Print Recipe
Peperoni gratinati in padella
I peperoni gratinati in padella sono un contorno estivo molto saporito e profumato. Provate la ricetta napoletana!
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 5 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Pulite i peperoni dal piccolo, i semi interni e i filamenti bianchi. Tagliate a listarelle e tenete da parte. In un tegame fate scaldare un filo abbondante di olio evo e aggiungete uno spicchio d'aglio. Quando sarà ben caldo, aggiungete i peperoni e lasciate rosolare per 5 minuti.
  2. Dopodiché, aggiungete mezzo bicchiere di acqua, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per altri 10 minuti.
  3. Nel frattempo preparate la panatura mescolando: pangrattato, pecorino romano, 1 pizzico di sale e origano se vi piace. Aggiungete il mix di pangrattato ai peperoni, le olive ed eliminate l'aglio. Aggiungete un altro filo di olio evo e mescolate per amalgamare i sapori. Lasciate cuocere senza coperchio per altri 5 minuti, finché la panatura non sarà ben dorata.
  4. In ultimo guarnite con basilico fresco e servite sia caldi che freddi!
Condividi questa Ricetta
  • Per la panatura potete utilizzare anche del pane raffermo. Vi basterà tritare il tutto con un robot per ottenere una consistenza fine e dal risultato croccante!
  • Potete prepararli con qualche ora di anticipo e servirli freddi. Conservate gli avanzi in frigo per 1 giorni in un contenitore ermetico.

Provateli accompagnati da secondi di carne o anche formaggi freschi e stagionati!

ricetta napoletana peperoni al gratin, peperoni gratinati in padella

Prova le mie ricette e taggami su Instagram aggiungendo il mio tag #incucinaconanna #annaontheclouds

Verrai condiviso nelle stories!

A presto,

Anna

Facebook Comments Box
More from anna on the clouds

Crostata alla frutta senza cottura: con crema al latte e cioccolato bianco

Facebook Twitter Pinterest La crostata alla frutta senza cottura è il dolce...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.