Poke bowl: ricetta e consigli per farla in casa

La poke bowl è un piatto di origine hawaiana, molto conosciuto anche come Sushi bowl oppure sushi hawaiano. Molto apprezzato in tutto il mondo grazie alla versatilità degli ingredienti che lo compongono: riso, pesce, carne, avocado, frutta, verdura e semi. Le varianti sono infinite e si adattano a qualsiasi tipo di alimentazione, anche vegetariana o vegana, o a qualsiasi tipo di dieta. Provate la ricetta della poke bowl da fare in casa e buona come quelle mangiate al ristorante!

Oltre ad essere tendenza, la poke bowl è un piatto molto apprezzato perché sano, leggero e anche gustoso. Infatti, negli ultimi tempi è diventato non solo l’ennesimo trend da seguire, ma soprattutto un piatto che va assaporato molto volentieri tanto da introdurlo nell’alimentazione quotidiana.

La poke bowl nasce alle Hawaii come piatto dei pescatori che amavano consumare questa ricca ciotola (dall’inglese bowl) di riso, pesce appena pescato e alghe. Con il passare del tempo e grazie alla fusione con la cultura asiatica, la poke bowl è diventata un food trend che ha conquistato il palato di tutto il mondo!

La mia ricetta è semplice e genuina! Si tratta di una poke bowl perfetta da portare con se anche al lavoro come pranzo al sacco oppure da gustare come idea di piatto unico a pranzo o cena. Oltretutto, può essere servito ai vostri ospiti per una simpatica cena a tema asiatico! Per comporla ho scelto di utilizzare dei filetti di salmone cotto a vapore ma si può utilizzare anche del salmone affumicato. Non mi fido molto dell’utilizzo del pesce crudo se non correttamente abbattuto, ed è per questo che vi propongo questa alternativa comunque appetitosa ma sicura per tutta la famiglia!

Per arricchire la mia poke bowl, ho scelto di inserire le verdure (pomodori e carote) e una fonte grassa come l’avocado. Il tutto diventa ancora più speciale con una manciata di semi di chia e semi di sesamo e un po’ di salsa tahin bianca per quel gusto unico che vi farà innamorare!

Se volete fare un tuffo nel mare blu delle Hawaii ma il biglietto aereo costa troppo, allora provate questa poke bowl e vi tufferete di certo in un mare di bontà! 😉

Print Recipe
Poke bowl
La poke bowl è un piatto unico a base di riso di origine hawaiane. E' molto versatile poiché si può modificare a seconda delle proprie esigenze! E' buonissimo!
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
Cottura del riso:
  1. Prima di tutto occupatevi della cottura del riso: sciacquatelo bene affinché l’acqua non risulterà pulita. Riponete il riso pulito all’interno di un tegame, coprite con l’acqua. Cuocete a fiamma alta finché l’acqua non inizierà bollire. Dopodiché, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per cinque minuti.
  2. Spegnete e lasciate riposare il riso coperto per altri 10 minuti. Versatelo poi in una terrina, sgranate con una forchetta e condite con un cucchiaio di aceto di riso. Mescolate e tenete da parte ad intiepidire.
Assemblaggio:
  1. A questo punto potete cuocere i filetti di salmone a vapore oppure in un tegame con un po’ di acqua. In alternativa potete utilizzare il salmone affumicato e quindi saltare questo passaggio.
  2. Adesso non vi resterà che assemblare la vostra poké bowl: sistemate il riso sul fondo, aggiungete l’avocado tagliato a cubetti, il salmone, le carote pelate e tagliate a listarelle abbastanza sottili, i pomodorini. Guarnite con i semi di sesamo e semi di chia, la tahina e salsa di soia per insaporire se vi piace. Gustate!
Condividi questa Ricetta

Sostituzioni e varianti:

  • Se seguite una dieta vegana o vegetariana, potete sostituire le proteine animali (in questo caso il salmone) con del tofu saltato in padella assieme ad un filo di olio di semi. Farete comunque il pieno di proteine!
  • Potete sostituire i filetti di salmone con salmone affumicato o anche con del pollo grigliato.
  • In una poke bowl perfettamente bilanciata, non dimenticate mai di inserire due porzioni di verdure. Utilizzate quelle che più amate, meglio se crude, o anche della rucola, lattuga o spinaci freschi andranno benissimo.
  • La fonte grassa per eccellenza è l’avocado ma se non riuscite a mangiarlo, sostituite con un cucchiaio abbondante di olio extravergine d’oliva per condire la vostra poke bowl.
  • I semi aggiungono quel tocco di croccantezza in più che vi farà innamorare di questo piatto. Utilizzate quelli che preferite oppure sostituite con frutta secca (esempio: 5 mandorle, noci, anacardi)
  • Adoro guarnire la mia poke bowl con un cucchiaino di tahin bianca, ovvero la crema di semi di sesamo, ma se non l’avete potete utilizzare della crema di mandorle bianca o di pistacchi (ovviamente senza zucchero).
  • Il tocco in più? Aggiungete un cucchiaino di salsa di soia prima di servire per insaporire. Sarà buonissimo!

Consigli e conservazione:

Potete preparare il riso in anticipo, anche la sera prima e assemblarlo come preferite il giorno successivo. Si conserva in frigo in un contenitore per un giorno. Perfetto come pranzo al sacco, potete portarla con voi all’interno di una box lunch oppure un contenitore con chiusura ermetica.

Ringrazio Koro per avermi fornito dell’ottimo riso basmati con confezione da 5 kg. La mia scorta è salva e potrò preparare tutti piatto che più amo! Inoltre, nel loro shop, trovate anche i semi di chia e la tahin bianca, entrambi buonissimi! Vi lascio il mio codice sconto ANNARITAKORO da utilizzare sul loro shop!

Prova le mie ricette e taggami su Instagram aggiungendo il mio tag #incucinaconanna #annaontheclouds

Verrai condiviso nelle stories!

A presto,

Anna

Facebook Comments Box
More from anna on the clouds

Come disintossicare i capelli dai siliconi

Scopri come cambiare per sempre i tuoi capelli e ottenere una chioma...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.