Torta Caprese: ricetta per averla perfetta

La torta caprese è un dolce antico, originario dell’isola di Capri. Resta umida dentro e croccante fuori e si scioglie in bocca ad ogni morso!

“Fare acchiapparello” con la perfezione è il gioco più antico del mondo: chi di noi, almeno una volta, non ha mai pronunciato la frase “Voglio che sia tutto perfetto?”

Spesso ossessionati dalla ricerca dell’abito perfetto, dalla perfetta acconciatura o dal perfetto colore con cui tinteggiare casa, dimentichiamo quanto invece siano le imperfezioni a rendere tutto più bello.

Crediamo di amare la perfezione, eppure finiamo per innamoraci di tutti quei bellissimi difetti che rendono una persona o una cosa speciale e unica nel suo genere, come un dentino un po’ scheggiato di un bambino o un graffietto sul nostro mobile preferito.

E quale dolce se non la Torta Caprese può meglio rappresentare l’idea di perfetta imperfezione?

Nata da un errore del pasticciere caprese Carmine Di Fiore che, intorno al 1920, dimenticò di aggiungere la farina al composto, la torta caprese è ad oggi uno dei motivi d’orgoglio della pasticceria campana.

Si narra inoltre, che l’errore di distrazione fu dovuto al fatto che il giovane pasticciere dovesse preparare questo dolce per tre mafiosi americani giunti a Capri per comprare una partita di ghette di Al Capone e che nonostante il piccolo intoppo, la torta risultò non solo buonissima, ma riuscì a conquistare tutti con la sua morbidezza interna e croccantezza all’esterno.

Realizzare una perfetta torta Caprese è davvero semplice con la mia ricetta: ideale per ogni tipo di occasione, come un compleanno o una merenda in compagnia, diventerà uno dei dolci che più amerete preparare.

Direi che ora non vi resta altro che preparare gli ingredienti e leggere i miei suggerimenti per poter “squisitamente sbagliare” insieme a me. 😉

Lo stampo perfetto per la caprese:

In molti siti di cucina, spesso viene indicato uno stampo classico per torte, molto più comunemente quello a cerniera. Ma, per avere una caprese perfetta degna di pasticceria, lo stampo adatto è lo stesso che si utilizza per la pastiera napoletana, ovvero: lo stampo in alluminio. Questo stampo conferisce la giusta consistenza alla nostra caprese poiché, grazie all’alluminio, la cottura sarà omogenea e perfetta! Inoltre, le conferirà la forma originale dai bordi bassi di 4 cm e dalla forma leggermente conica, come il Vesuvio 🙂 Vi consiglio di acquistarne uno dal diametro di 24 cm e dai bordi alti 4 cm, come precedentemente indicato.

La cottura perfetta:

Col tempo ho imparato che la caprese va coccolata anche durante la cottura in forno. Infatti, ciò che la rende speciale, è proprio il suo cuore interno che resta umido. L’esterno, invece, dovrà restare croccante. Per questo tenete d’occhio il vostro forno: se è molto potente (come ad esempio il mio!) vi basteranno 30 minuti di cottura. Fate SEMPRE la prova dello stecchino prima di sfornarla: dovrà essere leggermente sporco, umido e non secco. Se dopo i primi 30 minuti notate che è ancora troppo crudo (lo stecchino si sporcherà molto di più) proseguite la cottura di altri 5 minuti. Dopo questo tempo, controllate nuovamente e risulterà perfetta! L’importante è che non sia mai asciutto del tutto. Pena: una caprese secca e non buona come dovrebbe essere.

Lo sapevi che…

la caprese è ideale per gli intolleranti al glutine e al lievito? Infatti non è prevista di farina e neanche di lievito istantaneo per dolci. Molti lo aggiungono per “sicurezza” ma io vi garantisco che con questa ricetta verrà una caprese perfetta e degna di nota! 😉 Se non volete utilizzare le nocciole e le mandorle intere, potete utilizzare la farina di mandorle (o farina di nocciole) nelle stesse quantità indicate nella ricetta.

Print Recipe
Torta Caprese
La caprese è un dolce campano nato sull'isola di Capri da un errore del pasticciere Carmine Di Fiore. Da allora, la sua bontà è diventata famosa in tutto il mondo per il gusto irresistibile di cioccolato, mandorle e nocciole!
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
cm
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
cm
Ingredienti
Istruzioni
Preparazione della Caprese:
  1. Spezzate il cioccolato a pezzetti e riponete in tegame assieme al burro tagliato a tocchetti. Lasciate sciogliere sul fuoco a fiamma dolce fino a fonderli completamente. Tenete da parte.
  2. Dividete gli albumi dai tuorli e montate quest'ultimi con metà dose dello zucchero indicato. Aggiungete il liquore e continuate. Dovrete ottenere una consistenza chiara e spumosa. Aggiungete poi il cioccolato fuso e incorporate il tutto lavorando con le fruste elettriche.
  3. Dovrete ottenere un composto liscio e setoso. Tenete da parte.
  4. Tritate le nocciole e le mandorle in un robot fino ad ottenere una consistenza fine, come una farina. Aggiungete al composto di cioccolato e amalgamate con una spatola.
  5. A questo punto preriscaldate il forno a 180° modalità statico (170° se ventilato). Da parte montate gli albumi a neve con il restante zucchero e aggiungete al composto unendoli con una spatola e con movimenti dal basso verso l'alto.
  6. Dovrete ottenere un composto liscio e gonfio!
  7. Imburrate e infarinate il fondo e le pareti di uno stampo in alluminio di 24 cm con della fecola di patate - o amido di mais - (eliminando l'eccesso). Versate il composto e infornate in forno ben caldo a 180° per 30 minuti.
Suggerimenti per la cottura:
  1. Dopo i primi 30 minuti controllate la cottura con uno stecchino che deve risultare umido, leggermente sporco di impasto e non pulito. Se risulta perfetto, quindi leggermente umido, sfornate e lasciate raffreddare nello stampo per 45 minuti. Se dopo 30 minuti la cottura risulta ancora troppo umida, proseguite di altri 5 minuti e poi controllate nuovamente.
  2. Il segreto per una cottura perfetta è non lasciare mai che secchi troppo e per questo bisogna tenerla d'occhio mentre cuoce in forno! Una volta pronta e intiepidita, capovolgete la Caprese e spolverizzate con abbondate zucchero a velo.
Condividi questa Ricetta
  • Si conserva umida e morbida fino a 4 giorni se conservata sotto una campana di vetro per dolci o in un contenitore ermetico.
  • Potete utilizzare anche solo le mandorle anche se, utilizzando il mix con le nocciole, verrà molto più profumata e unica 😉

Prova le mie ricette e taggami su Instagram aggiungendo il mio tag #incucinaconanna

Farai parte anche tu dell’album RicetteByYou su Facebook

Cerca il tuo click!

A presto,

Anna

Facebook Comments
More from anna on the clouds

Muffin allo yogurt e fragole: senza burro

Tuffarsi nella vita, come le fragole si tuffano in un impasto dolce...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.