Impasto base per pizza: trucchi, segreti e foto step by step (ricetta napoletana)

L’impasto base per pizza napoletana è una ricetta ricca di tradizioni. Di seguito la ricetta perfetta napoletana per una pizza margherita buonissima.

pizza margherita3

Ah, pizza. Quale suono migliore per rievocare un’immagine gustosa e assolutamente irresistibile? Diciamolo anche forte e chiaro: l’Italia, è il paese della pizza e vanta il lusso di ingredienti genuini per un risultato inimitabile e impossibile da ottenere oltre i nostri confini. Come ben saprete, la patria della pizza, è la mia amata Napoli e dobbiamo ringraziare il cuoco Raffaele Esposito che, nel lontano 1889, preparò la prima pizza Margherita, in onore dell’allora Regina d’Italia Margherita di Savoia.

Ma non è di storia che voglio parlarvi oggi, senza tralasciare la sua importanza, ma piuttosto del mio impasto per pizza fatto in casa, buono come quello delle pizzerie! Sì, perché ottenere un buon impasto, è possibile preparandolo in casa nostra e con pochi, ma importantissimi, accorgimenti.

pizza margherita5




Vediamo insieme quali sono i segreti per ottenere un impasto per pizza, davvero speciale:

  • Il mio impasto base per pizza, prevede l’utilizzo di farina di tipo 2, ideale per le preparazioni di pane, pizza e focacce. E’ una farina semi integrale, una via di mezzo tra la farina integrale e la farina di tipo 1 e ciò, conferisce al mio impasto, un sapore buonissimo, tanta morbidezza ed è anche amica della nostra salute.
  • Nella preparazione dell’impasto per pizza, è importantissimo che il sale e il lievito non vadano mai insieme altrimenti ciò rischierà di comprometterne la crescita e il risultato non sarà per nulla soddisfacente in sofficità e leggerezza.
  • Lasciare crescere l’impasto due volte! La prima volta è sicuramente la più lunga ma sappiate che più crescerà, e più sarà leggero il risultato finale e, di conseguenza, anche più digeribile.
  • Utilizzate solo metà di dose di lievito di birra (12 g di un pezzo da 25 g) così che l’impasto sarà meno pesante anche nel gusto e digeribilità.
  • L’impasto va lasciato crescere in un posto tiepido e asciutto, come ad esempio il forno spento ma con la lampadina accesa.
  • Non utilizzate MAI acqua fredda per sciogliere il lievito di birra! Quest’ultimo è composto da batteri ed enzimi che, proprio a causa dell’utilizzo inconsapevole di prodotti freddi, ne risentono dell’abbassamento di temperatura procurando la non riuscita del lavoro di crescita.
  • Aggiungete sempre un cucchiaino (circa 5 g) di zucchero, o anche miele, all’impasto. Come citato sopra, i batteri e gli enzimi del lievito di birra, si nutrono anche di zuccheri producendo, così, anidride carbonica che conferirà una crescita perfetta.
  • L’impasto va steso sottile e non alto, altrimenti il rischio di ottenere una focaccia, è dietro l’angolo!
  • Per staccare perfettamente l’impasto steso, spolverate di farina di ceci(o farina per polenta) il vostro piano da lavoro. Si staccherà subito ed eviterete di aggiungere altra farina in eccesso.
  • Il forno deve essere ben caldo. Vi consiglio di lasciarlo riscaldare per bene a 220°, almeno mezz’ora prima di infornare.

pizza margherita7

Ora che vi ho svelato tutti i trucchi e consigli per una pizza perfetta fatta in casa, segnateli sul vostro quaderno delle ricette e fatene tesoro. Da oggi, stupirete la vostra famiglia, amici, parenti, tutti, grazie al mio impasto per pizza. Questa ricetta accompagna la mia famiglia da anni e oggi sono emozionata come quando si confessa un segreto ad un’amica fidata. Si sa, la pizza è amore! 🙂

Seguite la ricetta step by step e potrete gustare anche voi una pizza Margherita buona e gustosa, proprio come quella della pizzeria 😉

INGREDIENTI PER 3 PIZZE DI 26 CM (ma voi potete farne anche una grande)
  • 500 g di farina di tipo 2 , possibilmente macinata a pietra
  • 5 g di sale fino
  • 5 g di zucchero semolato ( o di miele)
  • 250 ml di acqua tiepida
  • 12 g di lievito di birra
  • 30 ml di olio d’oliva extravergine
  • passata di pomodoro
  • sale q.b.
  • olio d’oliva q.b.
  • mozzarella (riponetela in frigo 1 ora prima, così risulterà asciutta)

Riunite in una ciotola, la farina e il sale e mescolate con forchetta.

pizza margherita8 copia

Unite il lievito di birra allo zucchero e aggiungete 30 ml di acqua tiepida della misura complessiva.

pizza margherita9 copia

Lasciate sciogliere completamente mescolando, di tanto in tanto, con un cucchiaio.

pizza margherita10 copia

Unite, alla farina precedente, il lievito sciolto, l’olio e la restante acqua TIEPIDA.

pizza margherita12 copia

Mescolate il tutto inizialmente con una forchetta.

pizza margherita13 copia

Proseguite impastando con le mani per almeno 5 minuti e finché non avrete ottenuto un impasto soffice ed omogeneo.

pizza margherita14 copia

Oliate il fondo di una ciotola abbastanza grande e riponete il vostro panetto. Coprite con un canovaccio pulito, o pellicola trasparente, e lasciate lievitare in un posto tiepido e asciutto (è perfetto il forno spento con la lampadina accesa). Lasciate lievitare da 3 a 5 ore. A casa mia, 3 ore sono più che soddisfacenti.

pizza margherita15 copia

Una volta trascorso il tempo necessario, recuperate il panetto che avrà raddoppiato di volume, infarinate il vostro piano da lavoro e dividetelo in 3 parti uguali.

pizza margherita16 copia

Formate tre panetti di forma arrotondata e di egual misura.

pizza margherita17 copia

Copriteli e lasciate lievitare per altri 30/45 minuti.

pizza margherita18 copia

Trascorso questo tempo, i vostri panetti avranno raddoppiato nuovamente il loro volume.

pizza margherita19 copia

Nel caso vogliate fare le pizze singole, proprio come da pizzeria, infarinate un piano da lavoro con la farina di mais, lavorate un panetto alla volta e dategli la forma rotonda della classica pizza. Con i polpastrelli, formate il classico bordo da pizza, premendo lungo la circonferenza dell’impasto. Se invece volete fare un’unica pizza, unite i panetti e stendetelo grande quanto la vostra teglia.

pizza margherita20 copia

Stendete un velo di passata di pomodoro cruda, salate, aggiungete la mozzarella a tocchetti, un filo d’olio d’oliva extravergine e basilico.

pizza margherita21 copia

Infornate in forno caldo a 220° e lasciate cuocere per 8/10 minuti.

pizza margherita3




  • Potete sostituire lo zucchero con il miele.
  • Potete usare anche la farina 00, la farina 0, farina di tipo 1 o la vostra farina preferita: farro, kamut, integrale. 
  • Divertitevi a realizzare la vostra pizza preferita 🙂

Con questo impasto potete realizzare qualsiasi tipo di ricetta perché si presta davvero a mille usi! A breve vi mostrerò cosa realizzare con questa stessa ricetta ma, per ora, godiamoci una serata in compagnia e un’ottima pizza. Il weekend è dietro l’angolo e si sa, il weekend è pizza party! 😉

pizza margherita25

Buon weekend e buon pizza party 😉

Anna




Facebook Comments
More from anna on the clouds

Crumble di verdure: ricetta light e veloce

Il crumble di verdure è un antipasto sfizioso, fresco e gustoso composto da...
Read More

30 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.