Cheesecake Kinder bueno

Quante volte ci facciamo dei progetti, anche banali, su cosa e come fare?
Immaginiamo con la fantasia, i dettagli. Vediamo crescere nella nostra mente, il nostro momentaneo “progetto”, assaporandone da subito il sapore.
E quante volte, non va come avevamo immaginato?
Forse spesso, o forse poche volte.
Ma fatto sta, che non sempre, la nostra fantasia rispecchia la realtà.
Perchè dico questo?
E’ molto semplice: avevo immaginato di preparare una gustosissima cheesecake (sapete quanto io vada matta per le cheesecake!) e volevo stupire tutti con un gusto diverso dal solito.
L’avevo sognata come piace a me, fredda, senza cottura in forno, con una base croccante di biscotti Oreo, morbida crema al formaggio e Ferrero Rocher sbriciolati al suo interno.
Avevo immaginato anche una gustosissima salsa alla Nutella e tanti Ferrero Rocher sparsi ovunque, come da decorazione.
Se solo fosse semplice trovare , appunto, i Rocher!
Credetemi che mai nessuna impresa possa sembrare più dura, al momento!
Sono diventati introvabili. E, alla logica spiegazione dei commessi al supermercato che non si trovano perchè fa davvero troppo caldo, non mi volevo arrendere.
Ho girato ovunque, anche in supermercati che non sapevo esistessero prima 😀 ma nulla.
Per i Ferrero Rocher, fa davvero troppo caldo.
Non potevo abbandonare il mio progetto. Avevo già acquistato tutti gli ingredienti!
Così’, senza perdermi d’animo, nell’ennesimo bar (si,ho girato anche tutti i bar) l’occhio è cascato sui Kinder Bueno.
La lampadina mi si è accesa! Perchè non sostituirli agli introvabili Rocher?
Detto, fatto!

Ingredienti 
Cheesecake Kinder Bueno
per la base:
3 confezioni di oreo
60 gr di burro
Procedimento
Sbriciolate gli oreo, senza privarli della crema, fondete il burro a fuoco basso e versatelo sugli oreo sbriciolati. Mescolate il tutto. Prendete un ruoto a cerniera e versate la base di biscotti e burro. Compattate bene, senza alzare i bordi, e portate in forno a 180° per 10 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare in frigo per 20 minuti.
Ingredienti
crema al formaggio:
350 gr di mascarpone
400 gr di philadelphia
250 gr di panna montata
200 gr di zucchero a velo
3 fogli di gelatina
4 confezioni di kinder Bueno
Procedimento
Mettete i fogli di gelatina, in una tazza con acqua fredda, per 10 minuti. Nel frattempo frullate con le fruste elettriche, il mascarpone assieme alla zucchero a velo. Unite anche la philadelphia e continuate a lavorare, fino ad ottenere un composto omogeneo. Montate la panna ben ferma ed aggiungetela al formaggio. Prendete la gelatina e strizzatela bene. Riscaldate un pò d’acqua, ne basta davvero pochissima, per sciogliere i fogli di gelatina. Una volta sciolti bene, unite acqua e gelatina nel composto di formaggi e mescolate. Sbriciolate i Kinder Bueno ed uniteli al composto.
 Prendete dal frigo la base e versate sopra la crema di formaggio.
Livellate bene e riponete in frigo per almeno 6 ore, o meglio tutta la notte.
Per decorare, ho voluto fare una salsa alla Nutella. Almeno questo, come nella mia immaginazione, non ho voluto variarlo 😀
Ingredienti
salsa alla Nutella:
4 cucciai di Nutella
4 cucchiai di latte
2 cucchiai di zucchero a velo
nocciole tritate per decorare
kinder bueno per decorare
Procedimento
Aggiungete tutti gli ingredienti in un tegame e lasciate fondere a bagnomaria,
per qualche minuto.
Quando la cheesecake sarà pronta, versate la nutella fusa e decorate con nocciole tritate
e pezzetti di kinder Bueno.

 

 

Credo che non aver trovato i Rocher, non sia stato un male. Sarebbe stato altrettanto un ottimo risultato, ma credetemi, che anche così, vi lascerà senza fiato!
ma sopratutto, non potrete farne a meno! 😉
Spero che il post vi sia piaciuto e se lo fate, fatemelo sapere nei commenti o su instagram inserendo l’hashtag
#incucinaconanna
Al prossimo dolce
Anna
Facebook Comments
More from anna on the clouds

Biscotti al burro danesi

I biscotti al burro danesi sono dei biscotti semplici da realizzare e...
Read More

14 Comments

    • Ho una mania per le cheesecake e voglio provare a farle in tantissimi gusti! anche a rischio che non possa più piacermi 😀 hai ragione Vale, devo dire che non trovare i rocher, non sia stato poi così grave! 🙂
      un bacio
      Anna

    • Ciao Alessia! purtroppo nelle torte fredde come questa, la gelatina non la puoi omettere perchè rischieresti che il dolce, una volta tolta la cerniera dello stampo, si sfasci tutto! sai che disastro?? di solito, si usa anche la maizena o l'amido di mais, ma questo vale per le creme cotte. Potresti fare quindi, una crema pasticcera utilizzando un pò di amido di mais e poi aggiungere la ricotta e la pana montata e versare tutto sulla base di biscotti. E' un'ottima alternativa 🙂 oppure potresti procedere normalmente, saltando la gelatina e poi riporre il dolce in freezer. In questo modo la crema si indurirà e potresti consumarlo come gelato. Spero di esserti stata d'aiuto. Qualsiasi altro dubbi, chiedi pure 🙂
      un bacio
      Anna

    • Non saprei dirti! Non ho mai usato la gelatina in tubetto e non so come si possa utilizzare. Forse non l'ho nemmeno mai vista! 😀 non c'è un supermercato del tipo Auchan dalle tue parti? Lo hanno sicuro la gelatina in fogli. O forse, dovresti provare questa in tubetto in base a cosa dicono le istruzioni 🙂 fammi sapere!

    • Ciao Ale! I biscotti ho usato 3 confezioni e puoi utilizzare tranquillamente i ringo 🙂 sono buonissimi lo stesso! Hai risolto per la gelatina? Poi voglio sapere come ti è venuta! 😀 baci!

    • Ciao Donatella! è un onore per me aver fatto parte di questo momento così importante con una mia ricetta! *-* tutto questo mi emoziona ogni volta! <3
      Un abbraccio e buona giornata!
      Anna

  • Ciao, ma 3 confezioni di però intendi quelle piccole di 4 oreo ogni confezione? Io ho provato a farlo con la dose di burro da te indicata più le 3 confezioni da 4 ma mi è venuta sempre troppo burrosa è una base piccolissima 😅

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.