La torta rustica di mele è una torta leggera, buonissima e che sa di casa. E’ buona come i dolci che preparavano le nostre nonne ed è gustosa sana e golosa, come poche. Senza burro e senza olio, è soffice grazie all’utilizzo dello yogurt greco.

Mi piace immaginare la pioggia come se fosse musica.Lo scrosciare sui tetti delle case, sui vetri di una finestra, sui pensieri delle persone,non è solo acqua che lava e porta via con se lo “sporco” delle cose e dell’anima.E’ un po’ come una melodia composta da poche e semplici note, ma considerevoli e ogni cosa che sfiora è uno strumento diverso.Le auto un suono, le strade un altro; i tetti, gli alberi, i mari e i fiumi altri ancora,persino i pensieri assumono suoni diversi dal solito.Quando senti che fuori piove, senti che bel rumore e pare che risulti quasi riduttivo considerarla soltanto pioggia.Proprio come quando da bambina immaginavo che fossero le lacrime di Dio e, in effetti, non è che fosse così illogico. Dio ne avrebbe di motivi per piangere 🙂 E proprio quando fuori piove, accendo lo stereo, preparo il mio tè e cerco conforto,che non tarda ad arrivare, persino dalle parole di chi sta cantando:
So close no matter how far 
Couldn’t be much more from the heart 
Forever trusting who we are 
And nothing else matters 
Dobbiamo sempre credere in noi stessi, ascoltare la voce del nostro cuore che non sbaglia mai, senza lasciarci contaminare dai rumori del mondo esterno.
Life is ours, we live it our way 
All these words I don’t just say 
And nothing else matters 
Every day for us something new 
Open mind for a different view 
And nothing else matters
Scosto le tende dalla mia finestra e non potrei essere più d’accordo: la vita è la mia, il modo di viverla è mio.
Cercare ispirazione nel nuovo, trarre insegnamento dal vecchio e farne tesoro ogni giorno, per trarre nuove visione dalle cose, per rispolverare vecchi desideri, un po’ assopiti, per ridare nuova luce a stipate ispirazioni.E non importa nient’altro…
Never cared for what they do 
Never cared for what they know 
But I know 
Non mi è mai importato di quello che fanno e non mi è mai importato di quello che sanno. Io lo so… e forse questa pioggia, sono proprio le lacrime di un Dio che piange per coloro che non riescono ad essere se stessi.
E che me stessa sia.
Oggi lo chiamiamo comfort food quel qualcosa di genuino e appagante, delizia per il palato e ristoro per lo spirito. A volte calorici, altre invece donano semplicemente una sensazione di benessere soddisfacendo un bisogno emotivo, proprio come in questo caso.
Una torta rustica, dal gusto e dal profumo di mele e vaniglia…ed è subito casa.
Ah, quasi dimenticavo: niente burro e latte.
Ma solo yogurt greco per donare quell’inconfondibile morbidezza al più classico dei dolci casalinghi.
  
Torta rustica di mele e yogurt greco: ricetta senza burro e senza olio
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Ingredients
  • 2 uova
  • 230 g di farina 00
  • 4 mele golden
  • 250 g di yogurt greco
  • 150 gr di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito pane angeli
  • 1 bustina di vanillina
Instructions
  1. Preriscaldate il forno a 180°.
  2. Iniziate ad eliminare la buccia dalle vostre mele, tagliatele a cubetti e spruzzate un po' di limone per evitare che diventino scure.
  3. Sbattete da parte le uova con lo zucchero e il pizzico di sale fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  4. In un altro recipiente, versate lo yogurt greco e mescolatelo con un cucchiaio di legno per renderlo omogeneo. Aggiungete un paio di cucchiai del composto di uova e zucchero per renderlo ancora più liscio e meno consistente, quindi unitelo alle uova ed amalgamate bene il tutto.
  5. Aggiungete la farina setacciata assieme al lievito e la vanillina e mescolate delicatamente per unire tutti gli ingredienti.
  6. Unite anche le mele ed amalgamate.
  7. Imburrate una tortiera con un po' di margarina vegetale ed infarinate. Versate il composto e cuocete in forno per 40/50 minuti.
  8. Sfornate e lasciate raffreddare. Spolverizzate di zucchero a velo aromatizzato alla vaniglia o alla cannella.
Niente ristora più di un dolce appena sfornato, del calore del forno acceso e del profumo di vaniglia che pervade insistente la casa.La morbidezza di una torta alle mele è una coccola che appaga e rimette in pace con il mondo.Sarà anche il più tradizionale dei dolci, ma, come mi suggerisce la canzone dei Metallica, il bello sta proprio nel vedere le cose in modo diverse.E io preferisco definirlo il mio comfort food d’eccellenza preferito 🙂 
 Buona colazione…e merenda, of course! 🙂
Spero che il dolce vi sia piaciuto e se lo fate taggatemi su Instagram inserendo l’hashtag #incucinaconanna 
Al prossimo post
Anna

 

42 comments on “Torta rustica di mele e yogurt greco: ricetta senza burro e senza olio”

  1. La pioggia è musica anche per noi, soprattutto quando si è rilassati in casa e la si può ascoltare con la tranquillità e la pace che merita… e non quando si cammina con le scarpe sbagliate affondando in pozzanghere che ci fanno maledire quel ticchettio sull'ombrello. Anche se poi si torna a casa al caldo, e, se si trova un dolce così rincuorante e goloso, allora sì che si può riniziare a godere di quel bel suono!!

  2. Ciao!!
    Sembra buonissima!!
    Ti seguo su instagram e volevo farti sapere che ho da poco aperto un blog…se ti va passa!
    Grazie, e complimenti per le tue dolci ricette! Le ho sempre apprezzate,
    Serena

  3. Adoro yougurt greco ma qui siamo troppo dolce vediamo con lo stevia o la manna mi attira moltissima. Non posso taggarti su instagram non l'ho sul cell. è troppo ciofeca niente internet aspetto di acquistare uno nuovo. Buona fine settimana.

  4. Mentre ti leggo piove… stamattina mi sono svegliata con la pioggia… alcune giornate sono così, umide, bagnate, con un velo sul cielo… ma il sole è nascosto dentro un tulipano o dentro un dolce, meglio ancora se in entrambi nello stesso momento come vedo qui! 🙂 Le piccole cose che possiamo toccare e avere per asciugare pensieri e umore sono fondamentali… meno male che esistono le mele e le canzoni che ci fanno compagnia con le loro parole…

  5. Ciao Anna.. arrivo dritta dal blog di Chiara!!! Che bel post… sono totalmemte d'accordo con ciò che hai scritto.. Siamo noi stesse.. sempre!!!!!!!!!!!!!! Complimenti epr questociambellone che sa di buono.. mipiace conle mele.. mi piace l'uso dello yogurt greco.. Un bacio e a presto!

    • Ciao Michela! assolutamente si! puoi usare la frina integrale tranquillamente 🙂 fammi sapere se la fai.
      un bacio!

  6. Ciao Anna!Prima di tutto complimenti x il tuo blog…é carinissimo!!io oggi ho provato a fare la tua torta rustica d mele ma forse ho sbagliato qualcosa…mi é rimasta un po’ cruda.Può essere perché ho usato lo stampo x plumcake ed essendo più alta non si é cotta bene?!?non sono una grande esperta 🙂 Riproverò comunque a farla 😉 b
    Buona giornata!!!

    • Ciao Misha! Grazie mille per i complimenti e sono felice che il mio posto ti piaccia 🙂
      Per quanto riguarda la torta, pensa che molto spesso, ad influenzare la cottura di un dolce, è il tipo di forno e quindi il tempo di cottura può variare 🙂 se la rifai, fammi sapere!
      Un abbraccio e buon weekend!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: